architettura


2008 Teheran. Concorso internazionela di progettazione "Designing in Teheran" per uffici Benetton. Con arch. Valeria Caramagno, arch. Christian Rocchi, arch. Francesca Cortese

testo
home

L’edifico si compone di tre elementi: un nucleo denso, fatto di pietra locale e destinato agli ambienti chiusi e alla circolazione verticale; un guscio vetrato che alloggia gli open spaces di uffici e negozi, una pelle che avvolge il volume, ne determina la forma organica e che come un organo è in grado di respirare naturalmente, di accumulare l’acqua piovana,di filtrare l’aria. L’architettura reagisce alle informazioni esterne ed interne. La struttura portante e fatto in: muri di calcestruzzo riciclato e ricoperto da lastre di pietra locale; muri divisori interni in plexiglass di grande spessore, che racchiudono acquari ed hanno funzione portante; la griglia esterna ha elementi portanti in fibra di carbonio. I solai sono solette nervate. Ogni due piani di uffici, lo spazio tra le vetrate e la griglia ospita dei giardini tematici a tutta altezza. L’edifico è un organismo pensato come parte di una rete complessa, in cui il processo della vita seleziona il modo migliore per rispondere alle richieste dei bisogni globali, sia ambientali che di spazi.